Home ghost tour Empoli ghost tour, nella città degli Ufo e del fantasma Isabella

Empoli ghost tour, nella città degli Ufo e del fantasma Isabella

207
0
CONDIVIDI

Il nostro Empoli ghost tour sta per cominciare. Sei pronto?

Empoli ghost tour

Il centro di Empoli si trova nella pianura del Valdarno inferiore già bonificata al tempo dei Romani. Dal recupero di manufatti litici si deduce che ci sia stata una frequentazione umana già nel Paleolitico Medio e Paleolitico Superiore. Diventata un’importante città fortificata già dal XIII sec., fu ripetutamente attaccata negli anni intorno al 1315 da Castruccio Castracani.

Castruccio poté soltanto devastarne le campagne senza riuscire ad espugnarla. Nel 1530 Empoli cadde per un presunto tradimento interno dopo un lungo assedio da parte delle truppe imperiali spagnole di Carlo V.

Tra 1943 e 1944 il corso del fiume Arno, quindi anche l’area empolese, fu teatro del fronte italiano della II Guerra Mondiale. Trenta persone vennero tolte alle loro famiglie e uccise fucilate, solo una riuscì a scappare, Arturo Passerotti.

L’8 marzo del 1944, 597 persone, prelevate nel circondario empolese e in altre zone dell’Italia vennero stipate nel famigerato TRASPORTO BESTIAME N° 32. I prigionieri partirono da Santa Maria Novella e giunsero a Mauthausen l’undici marzo dello stesso anno. Solo una decina di persone ritornarono a casa.

I dischi volanti di Empoli

Un testimone, un uomo di 51 anni, residente nella città di Empoli racconta di un avvistamento Ufo avvenuto in seguito a una rimpatriata fra amici. Il fatto sarebbe accaduto intorno alle 22 di sera.

Sono scettico per natura e non ho mai creduto all’esistenza degli alieni. Eppure quella sera ho assistito al passaggio di sette dischi volanti al di sopra della mia testa. Io che credevo solamente all’esistenza cinematografica di ET. I dischi avevano una forma sferica perfetta, equidistanti gli uni dagli altri, con sfumature di colore dal rosso all’arancio. Ho accostato l’auto per assistervi meglio. Ho pensato che si trattasse di luci provenienti da una festa inizialmente o di lanterne. Ma i dischi non si lasciavano trasportare dal vento ed erano estremamente silenziosi.

Anche la sorella dell’uomo, giunta sul posto poco dopo riportò la stessa versione.

Eravamo entrambi pietrificati con gli occhi al cielo. I dischi si sono inclinati spiccando il volo con una traiettoria geometrica sincronizzata. Si sono inoltrati nel buio, senza lasciare alcuna traccia del loro passaggio. Suggestionati dal panico non siamo nemmeno riusciti a scattare una foto dell’avvistamento. 

Ufo o illusioni ottiche? Un “X-files” su cui indagare.

Il fantasma di Isabella di Cerreto Guidi

Il ghost tour di Empoli vaga all’interno della splendida Villa Medicea situata nel cuore di Cerreto Guidi. Si dice che uno spirito vaghi in quei pressi inquieto e privo di pace. Ad oggi, l’edificio, è diventato patrimonio Unesco, costruito a metà  del Cinquecento da Cosimo I de’ Medici.

Lo stesso luogo è diventata la tomba della figlia Isabella.

La tragedia avvenne il 6 luglio 1576, perpetuata dalla mano del marito Paolo Giordano Orsini. Le nozze fra i due, avvenute nel 1558, furono combinate dalle casate delle reciproche famiglie.

Isabella era solamente una ragazza, ribattezzata con lo pseudonimo di “Stella di Casa Medici” per via della sua bellezza e del suo intelletto. Paolo Giordano Orsini era invece un soldato amante della caccia e delle belle donne.

Dopo aver vissuto per qualche anno a Roma Isabella fece ritorno nella sua terra amata in Toscana. Il marito continuò però a sorvegliarla, inviandole al seguito  cugino Troilo Orsini. I due si invaghirono l’uno dell’altro e Paolo Giordano Orsini non impiegò molto per rendersi conto della tresca. Pur avendola tradita lui stesso non poté fare a meno di attendere la morte del suocero Cosimo I per meditare la vendetta contro la consorte.

Nel luglio del 1576 avvicinò Isabella convincendola a partecipare ad una caccia nei boschi di Cerreto Guidi, in seguito alla morte del padre. Due versioni distinte si sono venute a creare in merito a come si svolsero i fatti.

Il giorno 16 luglio, dopo una festa, Orsini propose alla moglie una notte romantica, traendola invece in inganno. Con l’aiuto di due complici le passò al collo il cappio di una fune calatogli dall’alto. L’altra versione invece, quella ufficiale raccontata dall’uomo, racconta di un malore mortale subito dalla donna mentre era intenta a lavarsi i capelli.

Quel che è certo è che poco tempo dopo Orsini decise di far uccidere il marito della sua amante  Vittoria Accoramboni per poter convolare a nozze con la stessa.

Le apparizioni di Isabella

Nella villa di Cerreto Guidi è ancora visibile la cosiddetta “camera del cappio“. Tutti coloro che abbiano trascorso e soggiornato al suo interno riportarono i racconti di fenomeni strani e inspiegabili.

Lo spettro di una donna in abiti cinquecenteschi paragonano Isabella alla “Dama bianca” senza pace che si aggira fra le mura della costruzione. Nel 1953 alcune sparizioni inspiegabili di oggetti e la visione del fantasma stesso fu portato alla luce da una troupe americana giunta sul posto per indagare.

A metà degli anni ’70 un giovane fermo per le strade di Cerreto, in seguito a un incidente, dichiarò d’aver visto la sagoma luminosa di una ragazza. Ella gli rivelò di chiamarsi Isabella e di abitare nella dimora dove si svolgeva la mostra del vino.

Ad oggi gli avvistamenti di Isabella riportano al mese di luglio, al Castello di Bracciano, la tenuta degli Orsini dove gli sposi avevano soggiornato prima dei seguenti tradimenti.

Il fantasma della Villa del Cotone di Empoli

empoli mystery tour

La villa del Cotone è uno degli edifici più importanti della città di Empoli. Un anno fa è stata fissata in asta per 1,8 milioni di euro. Ma quale leggenda racchiude ancora in sé?

La villa del Cotone nacque nel ‘300 come un fortino di difesa. Nella metà del ‘600 divenne il centro della produzione del vino “Pisciarello del Cotone”, conosciuto come il “Pisciancio”. In quello stesso periodo, di fronte alla cappella, una bambina di nome Emma fu bruciata viva.

Il  suo corpo fu sepolto all’interno della chiesa dove ancora oggi la tomba in marmo giace aperta all’interno delle sue mura. Ma il suo fantasma è ancora intrappolato nella villa?

Sembra che la voce di Emma risuoni nei dintorni della chiesa.  La sua sagoma sembra apparsa durante alcuni riti mistici all’interno della stessa.

Bagliori di fuoco

Il ghost tour empolese si chiude con un’altra storia di intrighi apparsi nel cielo.

Empoli ghost tour

Il 17 febbraio del 2016 palla di fuoco, simile a un flash, sarebbe apparsa intorno alle 18 del pomeriggio. L’effetto fu paragonabile a quello di una cometa, un bolide o un meteorite. Lo stesso fenomeno analogo accadde anche in Russia.

Noi di Emadion preferiamo mantenere il mistero sulla vicenda.