Home incidenti attacchi animali Ripreso mentre viene sbranato dalle tigri: lo zoo non le uccide

Ripreso mentre viene sbranato dalle tigri: lo zoo non le uccide

878
1
CONDIVIDI

La morte di un uomo che viene sbranato dalle tigri in uno zoo di Singapore è stata ripresa da un ragazzo che si trovava allo zoo con un gruppo di amici. L’uomo è Nordin Montong, un addetto dello zoo di 32 anni.

La visita allo zoo

Un pomeriggio del 2009 Nizam, un ragazzo di 16 anni, e un gruppo di amici vanno a visitare lo zoo di Singapore. Sono vicini al recinto delle tigri e un addetto della struttura sta spiegando loro quanti metri sia in grado di saltare una tigre.

Durante la spiegazione sentono uno “splash”, si voltano e vedono un uomo nella pozza d’acqua all’interno del recinto delle tigri. L’uomo ha in mano una scopa e un secchio giallo e sta gridando verso le tigri. Esce dall’acqua e uno degli animali gli si avvicina.

Nizam pensa che sia uno spettacolo fatto per i visitatori infatti, inizialmente, una delle tigri si avvicina all’uomo ma non lo attacca.

L’attacco

All’improvviso l’animale colpisce l’uomo che cade in ginocchio, poi una seconda tigre si avvicina. Rimangono ad annusarlo incuriosite, mentre i visitatori capiscono che qualcosa non va e gridano all’uomo, che continua a gridare, di buttarsi in acqua.

In un momento sembra volerlo fare, ma la tigre, forse allertata dal suo movimento improvviso, lo prende per il collo e continua ad attaccarlo.

L’uomo cerca di proteggersi con il secchio, mettendoselo in testa e la gente continua a gridargli di andare in acqua.

Gli spettatori tentano anche di distrarre le tigri gridando e tirando oggetti e la strategia sembra funzionare: le tigri sembrano distratte dalla confusione, ma l’uomo non riesce a liberarsi.

All’improvviso una delle tigri lo azzanna al collo e lo porta in una parte più interna del recinto.

Sbranato dalle tigri

sbranato dalle tigri

L’attacco dura circa due minuti e Nizam scopre poco dopo che l’uomo è morto. Il ragazzo afferma che non ha visto nessun membro dello staff dello zoo con un fucile e che gli addetti tentavano di distrarre le tigri con dei lunghi bastoni.

Sul corpo di Nordin sono state trovate 90 ferite, più fratture al cranio e alle costole. Dato il comportamento dell’uomo catturato in video, la sua morte è stata catalogata come suicidio. 

Dopo l’incidente le norme di sicurezza dello zoo sono state riviste e ora è permesso allo staff di usare sugli animali, in caso di emergenza, fionde e granate stordenti e abbaglianti.

Le tigri non sono state abbattute in quanto hanno agito secondo il loro istinto. Il video dell’incidente è reperibile anche su Youtube, ma se non doveste trovarlo potete contattarmi sulla mia pagina Facebook e vi darò il link che, purtroppo, non posso postare nell’articolo.