Home misteri luoghi misteriosi Aokigahara, la foresta dei suicidi

Aokigahara, la foresta dei suicidi

1598
0
CONDIVIDI

Aokigahara è il nome di una foresta giapponese che si trova ai piedi del Monte Fuji. In Giappone è conosciuta anche come “Jukai”, mare di alberi, ma nel resto del mondo è nota come “La foresta dei suicidi”.

La foresta dei suicidi

Questo nome è dovuto al grandissimo numero di persone che decidono di togliersi la vita proprio nella foresta. Le forze dell’ordine hanno persino messo dei cartelli in giapponese e in inglese che invitano gli aspiranti suicidi a riconsiderare le loro decisioni, ma sembrano non avere avuto effetto.

La foresta di Aokigahara è il secondo posto al mondo per suicidi avvenuti, dopo il Golden Gate Bridge di San Francisco, USA.

I primi casi documentati risalgono al 1950, anno dal quale si stimano almeno 30 suicidi l’anno.

Il Governo Giapponese teneva delle statistiche che rendeva pubbliche, informando ogni anno sul numero di suicidi commessi, ma vedendo che ogni volta il numero di casi aumentava a partire dal 2003 le statistiche non sono più state rese note.

L’ultimo rapporto, risalente proprio al 2003, rivelerebbe che in quell’anno si sono verificati 105 suicidi.

foresta aokigahara

L’origine della macabra usanza

Nonostante i primi casi di suicidio risalgano al 1950, un aumento del fenomeno potrebbe essere spiegato con l’uscita di un romanzo nel 1960, in cui una coppia di fidanzati finisce suicida nella foresta.

La pubblicazione nel 1993 del best seller “Il manuale completo del suicidio” di Wataru Tsurumi poi, non ha fatto altro che aumentare il numero di suicidi nella foresta, indicando Aokigahara come luogo perfetto per morire.

Due i metodi preferiti dai suicidi sono l’overdose di farmaci, come testimoniano le scatole di farmaci e le bottiglie di alcool vuote ritrovate ai piedi di alcuni cadaveri, e l’impiccagione.

Nella foresta non è infatti difficile vedere appesi ai rami cordicelle, funi, cravatte o cavi usati per togliersi la vita.

Ma non finisce qui. Alcuni dicono che Aokigahara sia anche la foresta più infestata in Giappone e che la gente che la visita non ci vada con l’intento di suicidarsi.

Una volta entrata nella foresta, alla vittima apparirebbero fantasmi e spiriti che la spingerebbero a compiere il gesto estremo.

CONDIVIDI
Articolo precedenteTrapianto di faccia ad un pompiere
Prossimo articoloIl Marchesino Longhi, ucciso dalle sorelle
Lilith
Amante dell'horror, del mistero e del macabro sin da bambina, ha deciso di creare questo sito per tutti gli appassionati di horror e macabro. Crea per i suoi lettori articoli unici che rende disponibili in questo sito e nel relativo canale youtube, per veri appassionati del genere.