Home misteri luoghi misteriosi Il mistero di Coral Castle

Il mistero di Coral Castle

419
0
CONDIVIDI

Quello di Coral Castle è un mistero che mi affascina molto. E’ una struttura in pietra costruita da Edward Leedskalnin e si trova negli Stati Uniti. Ed l’avrebbe costruito interamente da solo e qualcuno pensa che fosse a conoscenza di un grande segreto.

Il mistero di Coral Castle

Si racconta che Ed sia stato lasciato dalla sua fidanzata il giorno prima del matrimonio e che abbia costruito il castello per riconquistarla.

Acquistò un terreno in un luogo isolato e cominciò a costruire il suo castello. In seguito all’urbanizzazione della zona però decise di trasferirsi in un altro punto a 16 km di distanza.

Spese quindi vari anni a trasportare tutti i blocchi in pietra già posizionati.

Per costruire Coral Castle così come lo conosciamo oggi ci mise 28 anni, fino al giorno della sua morte.

Il suo nome originale però era Rock Gate Park perché si tratta in feffetti di un parco più che un castello.

Il mistero di Coral Castle

Il mistero sta nel fatto che il parco è formato da blocchi di pietra pesanti varie tonnellate.  Il più grande ne pesa 30 e Ed lo costruì completamente da solo, con attrezzi semplici.

Quest’omino, 1 metro e 52 per 46 chili, tagliava e trasportava monoliti e li assemblava perfettamente senza bisogno di malte. Come ci riusciva?

Lavorava solo di notte perché non voleva esser visto e una volta interrogato su come riuscisse a fare tutto ciò, rispose:

Capisco molto bene come funzionano le leve e ho conoscenze di magnetismo.

 Il segreto della porta girevole

Coral Castle, porta girevoleLa costruzione più degna di nota del parco è una porta girevole, composta da un blocco di pietra pesante 9 tonnellate. La particolarità sta nel fatto che si poteva spostare con la lieve pressione di un dito.

Il segreto di questo meccanismo si scoprì nel 1981, quando smise di funzionare. Si scoprì che era poggiata su un cuscinetto di autocarro su cui faceva perno una barra di metallo inserita nella pietra.

Smise di funzionare quando il cuscinetto si arrugginì. Venne quindi chiamata una squadra di ingegneri che, con una gru, cercò di riparare il meccanismo.

Purtroppo nonostante le competenze in materia, la porta non tornò mai più a funzionare come prima.

Durante gli anni le ipotesi che sono state avanzate riguardano le conoscenze di Ed circa il magnetismo. Si vocifera anche che usasse una macchina a moto perpetuo, ma ancora non si hanno delle risposte certe.

Se volete, potete visitare Coral Castle che, dopo essere stato venduto alla morte di Ed, è ora un museo.

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl manoscritto di Voynich
Prossimo articoloIl mistero di Kaspar Hauser
Lilith
Amante dell'horror, del mistero e del macabro sin da bambina, ha deciso di creare questo sito per tutti gli appassionati di horror e macabro. Crea per i suoi lettori articoli unici che rende disponibili in questo sito e nel relativo canale youtube, per veri appassionati del genere.