Home misteri oggetti misteriosi Museo Warren, gli oggetti maledetti delle loro indagini paranormali

Museo Warren, gli oggetti maledetti delle loro indagini paranormali

434
0
CONDIVIDI

Il Museo Warren – il museo dell’occulto

Edward Warren Miney e Lorraine Rita Moran sono due coniugi demonologi e ricercatori del paranormale statunitensi. Ed, ora deceduto, era un veterano della marina degli Stati Uniti della seconda guerra mondiale ed ex agente della polizia. La moglie si è spesso autodefinita invece una sorta di chiaroveggente. Insieme fondarono, nel 1952, la New England Society for Psychic Research, uno dei più antichi gruppi di cacciatori di fantasmi del New England e in seguito il museo Warren.

Aprirono il famoso museo Warren nel retro della loro casa, dove hanno da sempre conservato gli oggetti “maledetti” reperiti sui siti delle indagini. A seguito della morte del marito la donna ha proseguito il lavoro paranormale affermando:

È stato Ed stesso a farmi sapere che lui voleva che io continuassi a fare questo. Quindi devo dire che lo sto facendo per lui. Lo sto facendo per onorare mio marito. Il lavoro significava molto per lui, è per questo che voglio portare avanti la sua eredità.

Le indagini degli Warren

I Warren divennero famosi per il loro coinvolgimento nella casa infestata di Amityville.

Nel 1981 furono chiamati ad investigare su un presunto killer posseduto dal demonio, Arne Johnson. L’uomo era accusato d’aver assassinato il padrone di casa. I Warren confermarono la possessione, senza però poterlo salvare dalla condanna.

Nel 1983 sostennero d’aver esorcizzato un lupo mannaro indemoniato. Bill Ramsey aveva morso diverse persone credendo di essere per l’appunto un lupo.

Nel 1970 fu il caso di “Annabelle“, una bambola indemoniata in possesso di un’infermiera. L’oggetto più misterioso di tutti è diventato successivamente un film cinematografico, come la maggior parte delle storie su cui hanno investigato.

Jack e Janet Smurl si rivolsero agli Warren per disinfestare la loro casa dalla presenza degli spiriti.

Durante gli anni ’70 indagarono sul caso Perron ad Harrisville, nel Rhode Island. La casa era infestata da demoni a causa di una donna, presunta strega, chiamata Bathsheba Sherman che visse lì nel XIX secolo.

Lavorarono al cimitero di Londra, Stepney, alla ricerca di una presunta “donna vestita di bianco” in forma di spettro. In un caso analogo indagarono anche all’Union Cemetery.

Nel 1980 furono chiamati da una famiglia abitante a Southington. Nel 1988 la casa venne ripulita dalle oscure presenze grazie ad un esorcismo.

Liberarono dalla possessione un bambino di soli 6 anni di nome Cody, grazie all’aiuto di uno sciamano.

Il museo maledetto dei Warren

Museo Warren

Possedete sufficiente coraggio per inoltrarvi all’interno di una casa che a lungo ha conservato i cimeli di autentiche possessioni?

Il museo dell’occulto si trova a Monroe, in Connecticut. Il più degli oggetti posti in mostra sono appartenuti a spiriti indemoniati molto potenti e pericolosi. Gli oggetti maledetti degli Warren ospitano le più antiche e diverse forme di occulto scovate nel corso delle loro indagini.

Nonostante le benedizioni a cui sono stati sottoposti recano ancora in sé forme negative e correnti di energia malefica.

Dalle bambole ombra che provocano la morte istantanea nel sonno, alla bara del vampiro. Maschere tribali usate per evocare il maligno, all’organo in grado di suonare da solo, alle fotografie che bruciano in autonomia. Il museo ospita anche crocifissi strappati dalle case infestate, oggetti egiziani maledetti, bambole voodoo. Ma ancora teste avvizzite di guerrieri e ninnoli e bambole della fertilità e molto altro.

Il museo Warren è tutto da scoprire, ma non avvicinatevi troppo ai cimeli oscuri!