Home necrofilia Kenneth Douglas, il necrofilo che fece sesso con oltre 100 cadaveri dell’obitorio

Kenneth Douglas, il necrofilo che fece sesso con oltre 100 cadaveri dell’obitorio

326
0
CONDIVIDI

Kenneth Douglas, il necrofilo dell’Ohio

Dipendente di un obitorio, il sessantenne Kenneth Douglas, ha ammesso di aver abusato sessualmente di almeno cento cadaveri. Arrestato con l’accusa necrofilia, Kenneth avrebbe dichiarato il reato durante l’effetto di alcool e stupefacenti dal 1976 al 1992.

Approfittò del lasso di tempo in cui i cadaveri si trovavano in obitorio ancora in attesa di autopsia. Kenneth fu per anni il custode dell’obitorio di Hamilton County, in Ohio. Ad incastrarlo è stata in definitiva la prova del DNA.

L’uomo, sposato con quattro figli, si trova in carcere dall’anno 2008 con l’accusa di abuso su tre cadaveri, ma la sua recente ammissione rischia di compromettere la sua pena.

Il processo del 2008 

Kenneth Douglas

Kenneth fu incastrato durante il processo svolto nel 2008 contro David Steffen, killer della diciannovenne Karen Range, ma non il suo stupratore.

Il liquido seminale rinvenuto sul cadavere della ragazza apparteneva a Kenneth Douglas, custode dell’obitorio in cui il cadavere aveva soggiornato in attesa dell’autopsia. L’uomo ammise la sua colpevolezza e dagli atti fu stabilito la durata triennale della sua detenzione. Ma nel 2012 una nuova accusa emerse a suo carico.

Kenneth ammise d’aver abusato anche del cadavere di Charlene Appling, una ragazza di 23 anni incinta di sei mesi. Successivamente fece il nome di un’altra giovane donna, April Hicks. Gli anni di carcere divennero così trasformati in sei anni.

In seguito lo stesso Kenneth ha ammesso un numero elevato di abusi sessuali sui corpi dei cadaveri presenti nell’obitorio di Hamilton County durante gli anni del suo operato. Oltre cento, una cifra enorme e impensabile.

Mi posizionavo sopra di loro e lasciavo scendere i miei pantaloni, ma se non avessi bevuto e se non fossi stato sotto l’effetto di stupefacenti non sarebbe mai avvenuto. 

Con già nove anni di carcere alle spalle adesso la sua situazione è destinata a peggiorare gravemente.

Che cosa spinge un uomo a fare sesso con dei cadaveri? La necrofilia è in fondo una deviazione sessuale, spesso accompagnata da un insieme di altre manifestazioni gravi patologiche. L’attrazione verso i cadaveri spinge i soggetti ad avere rapporti intimi in quest’unica maniera possibile per la loro eccitazione.