Home necrofilia Sharkur Lucas: fare sesso coi cadaveri è il mio lavoro

Sharkur Lucas: fare sesso coi cadaveri è il mio lavoro

678
0
CONDIVIDI

Circa un anno fa Sharkur Lucas è stato ospite di una trasmissione televisiva. Durante l’intervista, in diretta, ha ammesso di avere fatto sesso coi cadaveri sul luogo di lavoro, un obitorio.

Sesso coi cadaveri

Durante un’intervista Sharkur Lucas, che lavora in un obitorio, ha ammesso di avere fatto sesso con dei cadaveri.

L’uomo stava spiegando le mansioni del suo lavoro e l’intervistatore gli ha chiesto se non fosse mai stato attratto dal corpo di una ragazza morta.

A questo punto Lucas ha ammesso di avere avuto rapporti con i corpi di ragazze “fresche”.

Ho fatto sesso coi cadaveri molte, molte volte

dice Lucas, che afferma anche di averlo fatto perchè questa pratica farebbe parte del training del suo lavoro.

Ti fanno avere rapporti coi cadaveri perché così poi non avrai più paura di loro. E funziona.

Il training 

Mortuary-Man

Lucas racconta tutti i passi del suo training, che non comincia con il sesso coi cadaveri. Racconta che a iniziarlo alla professione, quando aveva solo 12 anni, è stato il suo padrino.

La prima prova

Il suo padrino l’ha fatto andare a visitare l’obitorio. L’ha fatto rimanere in una sala d’attesa e gli ha portato del cibo. Mentre mangiava è andato a prendere un cadavere e gliel’ha passato sul corpo.

La prova consisteva nel non vomitare nonostante l’odore di morte e Lucas ha superato la prova tranquillamente.

La seconda prova

La seconda prova consisteva nel vivere per 5 giorni in un cimitero, giorno e notte. Durante questi giorni doveva anche leggere un libro per meditare.

La terza prova

Il terzo passo consisteva nello scegliere un animale da una lista data. Quello sarebbe stato l’animale protettore che avrebbe difeso Lucas da eventuali attacchi all’interno dell’obitorio.

Durante un eventuale attacco, infatti, sarebbe stato l’animale scelto a sentire dolore e non Lucas. Alcuni degli animali fra cui scegliere erano il gorilla e la tigre.

Gli attacchi arriverebbero dai cadaveri che sarebbero morti fisicamente ma non spiritualmente, e quindi in grado di sferrare attacchi che possono anche paralizzare chi lavora in un obitorio.

Secondo Lucas i morti di notte camminerebbero liberi per la città e andrebbero nei night club, oltre che apparirgli in sogno parlandogli delle loro vite.

Ha rivelato poi la pratica di vendere parti di cadavere alle persone che lo richiedono, fra cui prostitute, per scopi magici.

L’ultima prova

L’ultima prova, poi, sarebbe quella di fare sesso con un cadavere per non avere più paura dei morti.

Difficoltà con le donne vive

Sharkar Lucas ha anche parlato della sua difficoltà ad avere rapporti con le donne vive.

Quando scoprono che lavoro faccio non vogliono più uscire con me. All’obitorio posso soddisfare le mie necessità.

Ha confessato di non avere mai avuto rapporti con una donna viva proprio a causa del suo lavoro, che le donne considerano macabro.

Dopo l’intervista, l’uomo è stato licenziato e la polizia ha cercato di arrestarlo. Purtroppo però non è stata in grado di trovarlo e tuttora non si sa dove sia scappato.