Home cronaca Coppia di 14enni killer uccide madre e figlia

Coppia di 14enni killer uccide madre e figlia

475
0
CONDIVIDI

Un ragazzo e una ragazza di 15 anni, due fidanzatini, sono due fra i killer più giovani della Gran Bretagna dopo avere ucciso una donna di 49 anni e sua figlia di 13. I due hanno compiuto gli omicidi quando avevano 14 anni.

La coppia killer

Inizialmente solo il ragazzo aveva confessato l’omicidio, avvenuto l’aprile scorso, ma oggi anche la sua fidanzatina è stata giudicata colpevole di omicidio. I nomi dei due ragazzi non sono stati resi noti in quanto minori.

I due avevano cominciato una relazione “non sana, intensa e tossica” dopo che l’anno scorso lui aveva chiesto su Facebook a lei di uscire insieme. Da quel momento i due sono diventati inseparabili.

All’inizio del processo Peter Joyce QC ha dichiarato che le vittime sono state pugnalate 10 volte e che l’attacco è stato premeditato.

Il piano per uccidere la signora Edwards e sua figlia era nato come uno scherzo fra la coppia, perché la ragazza nutriva del risentimento nei confronti della donna.

A causa della relazione malsana della coppia, lo scherzo si è pian piano tramutato in un piano vero e proprio, portato a termine in McDonald’s la notte prima degli omicidi.

Avevano progettato di pugnalare le vittime alla gola in modo che non potessero urlare, pensando poi di suicidarsi insieme con un’overdose di farmaci dopo avere portato a termine il piano.

La ragazzina ha in seguito detto alla polizia:

Dopo il fatto mi sentivo bene. Lui sembrava stare bene. Ha detto di avere fatto cose meno gravi di quella e di essersi sentito peggio. Il fatto non l’ha scosso per niente

Dopo l’efferato omicidio i due sono tornati a casa, hanno guardato la serie di vampiri Twilight e hanno fatto sesso.

Secondo il suo avvocato, la giovane avrebbe dei “problemi di adattamento” e questo, secondo lui, la renderebbe non colpevole.

Gli omicidi

I giurati hanno dichiarato che i due avevano pianificato gli omicidi durante le loro passeggiate in riva al fiume, discutendo dei dettagli del piano.

Il ragazzo è entrato nella camera della signora Edwards con sei coltelli da cucina, mentre la fidanzatina era rimasta in bagno. Prima ha accoltellato la donna con una lama lunga 20 centimetri, poi l’ha soffocata. In seguito è entrato nella camera della figlia della donna, che aveva 13 anni, e ha fatto lo stesso con lei. La figlia della signora Edwards avrebbe dovuto essere uccisa dalla fidanzatina, ma all’ultimo momento si è tirata indietro.

I due avevano deciso di suicidarsi dopo gli omicidi, ma la ragazzina aveva detto di avere già tentato il suicidio in passato e la sola idea di rifarlo la faceva “sentire male”.

Nonostante ciò aveva lasciato una lettera di addio nel suo diario rosa che recitava:

F****lo mondo. Voglio essere cremata e voglio che le nostre ceneri vengano sparse nel nostro posto speciale. Non ce ne frega più un c***o ormai

I residenti della zona hanno dichiarato che i due dovrebbero essere giudicati e puniti come due adulti.