Home cronaca Uomo muore per ferita da arma da fuoco di 30 anni...

Uomo muore per ferita da arma da fuoco di 30 anni fa

93
0
CONDIVIDI

Un uomo che dal 1989 era costretto su una sedia a rotelle a causa di una ferita da arma da fuoco è morto proprio a causa di quella vecchia ferita.

Ora l’uomo che gli aveva sparato, e che ha scontato una pena di 10 anni per tentato omicidio, rischia una condanna per omicidio. Il medico legale ha infatti classificato la morte come un omicidio.

La vittima

Jose Quiles, 47anni, era paralizzato dalla vita in giù a causa di un colpo di arma da fuoco esplosogli contro da il 2 gennaio 1989. Il responsabile della ferita, John Lyons di 43 anni, era stato condannato a 10 anni di carcere per tentato omicidio.

Quiles è morto il 4 agosto di quest’anno e il medico che ha effettuato l’autopsia ha dichiarato che la causa della morte è da attribuire a delle complicazioni originate da una ferita da arma da fuoco nel torso.

I familiari di Quiles vogliono che Lyons, tornato in libertà nel 2001, venga accusato di omicidio. La polizia di New York sta è ora al lavoro per rivedere il caso.

La madre dell’uomo deceduto, Isabel Quiles, 74 anni, ha dichiarato al Daily News:

Si è preso la vita di mio figlio quando era ancora molto giovane e ora è per le strade libero di fare ciò che vuole. Non è giusto. Non è giusto per me e non è giusto per Dio. Semplicemente così.

L’incidente

Secondo i rapporti della polizia, Quiles era rimasto ferito in seguito a un litigio scaturito fra un gruppo di persone, fra le quali Lyons e il suo amico Kevin Moore. Oltre a Quiles anche altri due testimoni avevano identificato Lyons come l’autore degli spari, facilmente identificabile soprattutto grazie al particolare che l’uomo aveva i denti frontali rivestiti d’oro.

La madre di Quiles ricorda anche che Lyons aveva minacciato suo figlio in tribunale, durante il processo.

In tribunale Lyons era seduto da una parte e mio figlio, in sedia a rotelle, dall’altra. Quando Lyons ha visto mio figlio ha fatto questo

ha detto Isabel, passandosi un dito da una parte all’altra del collo imitando la minaccia rivolta a suo figlio.

L’accusato si è sempre dichiarato innocente, accusando invece il suo amico Moore.

La tragedia della famiglia Quiles

isabel quiles

La tragedia per la famiglia Quiles comincia nel 1989, racconta Isabel. Un anno dopo l’incidente con Jose, l’altro figlio della donna, Angel, di 28 anni, è stato ucciso in una sparatoria.

Nel frattempo Jose si trovava in ospedale. Ha dovuto rimanerci per due anni dopo l’incidente e non ha mai più recuperato l’uso delle gambe.

Poco tempo fa erano stati costretti ad amputargli prima una gamba, poi l’altra e poteva respirare solo con l’aiuto di bombole d’ossigeno.

Ora sarà compito della polizia decidere se Lyons debba essere accusato di omicidio.

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl giardino dei veleni
Prossimo articoloCrolla ponte a Bali, 9 morti e 30 feriti
Lilith
Amante dell'horror, del mistero e del macabro sin da bambina, ha deciso di creare questo sito per tutti gli appassionati di horror e macabro. Crea per i suoi lettori articoli unici che rende disponibili in questo sito e nel relativo canale youtube, per veri appassionati del genere.