Home Assassini bambini assassini Tyler Hadley – uccide i genitori per dare una festa

Tyler Hadley – uccide i genitori per dare una festa

1814
0
CONDIVIDI

Tyler Hadley, 17 anni, non è un ragazzo popolare. Per questo forse vuole dare una grande festa a casa sua e invitare tutta la scuola. Purtroppo però i suoi genitori non gli danno il permesso. Tyler trova comunque il modo di organizzare una festa in casa senza avere problemi: decide di disfarsi dei genitori, uccidendoli a martellate.

La festa

Quando Tyler posta sul suo profilo di Facebook che forse ci sarà una festa a casa sua, nessuno gli crede. I suoi amici sanno che i suoi genitori sono contrari, ma alle 20.15 dello stesso giorno, il 16 luglio 2011, posta un altro stato.

Festa a casa mia, fatevi sentire 

Quando un’amica, incredula, gli chiede cosa succederebbe se i suoi tornassero a casa all’improvviso, lui risponde:

Non lo faranno. Fidati. 

In una cittadina come Port St. Lucie non ci sono molti svaghi per i giovani e la casa di Tyler si riempie presto di adolescenti.

Tutti fanno come se fossero a casa propria e anche peggio: fumano, mettono i piedi sul tavolino da caffè, gettano bicchieri di carta e resti di cibo per terra, giocano a birra pong, rompono soprammobili e spengono le sigarette sul tappeto.

Tyler sembra non curarsene. Piuttosto è preoccupato per gli schiamazzi e chiede a tutti di non fare troppo rumore, altrimenti i vicini potrebbero chiamare la polizia.

Il ragazzo sembra rilassato ma è ovvio che abbia preso qualche droga. Ha gli occhi spalancati, le pupille dilatate e apre e chiude nervosamente i pugni.

Quando i ragazzi cominciano a chiedergli dove siano i suoi genitori, Tyler dà risposte vaghe e confuse. Dice che sono andati in Kansas, poi dice che sono andati a Orlando, infine afferma che non vivono con lui, quella è casa sua.

A mezzanotte in casa ci sono circa 100 persone e alle 12.30 gli alcolici scarseggiano. Tyler comincia a dire cose strane.

Prima dice a un ragazzo di essere spaventato perchè ha ucciso qualcuno, poi dice a un altro amico che voleva dare una festa prima di andare in prigione.

Nessuno crede alle sue parole e verso l’una Tyler parla con Michael, un suo amico d’infanzia. Gli confessa di avere ucciso i suoi genitori ma nemmeno Michael gli crede.

L’amico allora lo porta nella camera dei genitori e gli mostra una pila di vestiti e asciugamani sotto la quale aveva nascosto i corpi. E gli racconta come era successo.

L’omicidio

Il pomeriggio della festa, appena prima delle 5, Tyler decide di uccidere i suoi genitori per poter dare una festa a casa sua.

Prima nasconde i loro cellulari affinché non possano chiedere aiuto, poi ascolta una canzone rap per pomparsi. 

Ha paura di non potercela fare da lucido e prende tre pastiglie di ecstasy. Poi prende un martello dal garage e va dalla madre che sta lavorando al computer. Rimane dietro di lei per qualche minuto pensando a quello che farà, poi comincia a colpirla in testa.

La madre di Tyler grida e il padre accorre. Di fronte alla scena grida:

Perché?

e Tyler risponde

Perché cazzo no?

E poi colpisce alla testa anche lui.

Una volta uccisi i suoi genitori, Tyler porta i cadaveri in camera da letto e comincia a pulire tutto il sangue. Gli ci vorranno circa tre ore, molto più di quanto si aspettasse. 

Poi annuncia su Facebook che darà una festa.

L’arresto

casa di Tyler Hadley

Dopo aver sentito il racconto dell’amico, Michael non chiama subito la polizia. La chiamerà circa tre ore dopo, poco prima delle cinque del mattino. A quell’ora quasi tutti i ragazzi se n’erano andati.

Gli agenti bussano alla sua porta, Tyler apre e viene ammanettato. Il ragazzo dice di portarlo in prigione, perché sa che è lì che finirà. 

Ma cosa ha portato questo adolescente a uccidere i propri genitori? Non certo il fatto di non poter dare una festa a casa sua.

Tyler aveva dei problemi e un mese prima dell’omicidio sua madre lo aveva portato in un ospedale psichiatrico perchè aveva paura che potesse farsi del male.

Due settimane dopo però, si diceva contenta dei progressi del figlio, non sapendo che di lì a 15 giorni lui l’avrebbe uccisa.

Tyler è stato condannato a due ergastoli.

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl defunto assiste al suo funerale imbalsamato
Prossimo articoloMandy la bambola maledetta canadese
Lilith
Amante dell'horror, del mistero e del macabro sin da bambina, ha deciso di creare questo sito per tutti gli appassionati di horror e macabro. Crea per i suoi lettori articoli unici che rende disponibili in questo sito e nel relativo canale youtube, per veri appassionati del genere.