Home Assassini uomini assassini Il massacro di Natale della famiglia Lawson

Il massacro di Natale della famiglia Lawson

1855
0
CONDIVIDI

Il giorno di Natale del 1929 Charles Lawson ha ucciso con un fucile sua moglie e 6 dei suoi 7 figli. Le cause restano sconosciute.

ASCOLTA QUESTO ARTICOLO

Charlie nasce nel 1886 in una comunità conosciuta come Lawsonville. Cresce in quella comunità e nel 1911 sposa Fannie Manring che gli darà 8 figli. Purtroppo però uno di loro muore a soli sei anni a causa di una malattia.

Nel 1918 i fratelli di Charles si trasferiscono a Germanton per coltivare tabacco e lui decide di seguirli insieme a tutta la sua famiglia.

Lì lavora in una fattoria come mezzadro fino a che riesce a comprare una fattoria tutta sua.

Il massacro della famiglia Lawson

lawson_portrait
Nel giorno di Natale del 1929 Charlie porta la sua famiglia in città per comprare vestiti nuovi e farsi fare una foto di famiglia.

Nonostante questo possa sembrare assolutamente normale oggi, nel 1929 era molto inusuale dato che solo le persone molto benestanti potevano permetterselo.

Lo stesso giorno Charles massacra tutta la sua famiglia. Il fatto di avere comprato vestiti nuovi e di aver fatto una foto di famiglia, fa pensare ad un atto premeditato.

Comincia con le due figlie Carrie e Maybell, di 12 e 7 anni, che si trovavano nella casa degli zii. Il padre le aspetta vicino al deposito di tabacco e le uccide a colpi di fucile.

Poi si avvicina alle figliolette e le colpisce ripetutamente per assicurarsi che siano morte.

Successivamente torna a casa dove uccide la moglie Fannie che si trovava nel portico. La figlia Marie sente lo sparo e urla, il padre la sente, entra in casa e la uccide.

Anche James e Raymond, di 4 e 2 anni, si trovano in casa e quando vedono il padre uccidere Marie cercano di scappare per nascondersi. Charles però li trova e spara anche a loro. Per ultima uccide Mary Lou, di soli 4 mesi. 

La fine di Charles Lawson

Dopo il massacrò va in un bosco vicino casa dove si spara. Quando la polizia trova il suo corpo viene ritrovato anche un pezzo di carta con scritto

“Non incolpate nessuno, se non me”

Dall’erba calpestata notano anche che non si era tolto la vita immediatamente, ma che aveva camminato per molto tempo intorno ad un albero prima di decidersi a farlo.

Bare delle vittimeL’unico a scampare alla furia omicida è stato il figlio Arthur, di 16 anni, che poco prima della strage aveva deciso di andare a trovare dei parenti.

I corpi vengono ritrovati da alcuni vicini che erano accorsi dopo aver sentito gli spari. Tutti avevano gli occhi chiusi, le braccia incrociate sopra al petto e la testa appoggiata su delle pietre.

Per il loro funerale vengono usati i vestiti nuovi che avevano comprato quella stessa mattina. 

La casa viene poi aperta al pubblico come attrazione, e anche dopo la sua chiusura ha continuato ad attirare molti curiosi fino alla sua demolizione avvenuta pochi anni fa.

Possibili cause

tombe della famiglia LawsonQualche mese prima del massacro, Charles aveva subito una lesione alla testa lavorando nella fattoria.

Molti hanno ritenuto che questo incidente avesse causato un cambio nella sua personalità, e che questo possa essere stata la causa della sua furia omicida.

Non è la prima volta che dei colpi alla testa sono seguiti da cambi comportamentali, porto ad esempio il caso di Nannie Doss, e Raymond Martinez Fernandez.

Un’altra causa potrebbe essere stata l’inizio della Grande Depressione che aveva colpito gli Stati Uniti solo due settimane prima e che aveva visto già molti suicidi.

Infine, una fra le teorie più accreditate è quella dell’incesto. Sembrerebbe infatti che Charles avesse una relazione di natura sessuale con sua figlia Marie.

Una parente stretta delle vittime avrebbe sentito parlare sua madre a proposito di quella strana situazione. Apparentemente anche Fannie, la moglie di Charles, ne era al corrente ma non faceva niente per cambiare la situazione.

Inoltre, dopo la tragedia, la migliore amica di Marie aveva raccontato che qualche giorno prima l’amica le aveva confidato di essere incinta e che il padre fosse proprio Charles.

Forse fu per evitare la vergogna e l’umiliazione alla propria famiglia che l’uomo decise di compiere quel gesto estremo.

Le tombe della famiglia Lawson si trovano nel cimitero di Germanton, nella Carolina del Nord.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMary Ann Cotton, la Vedova Nera
Prossimo articoloGli incesti e le torture di Fred e Rose West
Lilith
Amante dell'horror, del mistero e del macabro sin da bambina, ha deciso di creare questo sito per tutti gli appassionati di horror e macabro. Crea per i suoi lettori articoli unici che rende disponibili in questo sito e nel relativo canale youtube, per veri appassionati del genere.