Home paranormale case maledette Nam Koo Terrace, la casa stregata di Hong Kong

Nam Koo Terrace, la casa stregata di Hong Kong

974
0
CONDIVIDI

Nam Koo Terrace è il nome di una casa abbandonata che si trova ad Hong Kong e che pare sia infestata dai fantasmi.

La Storia

La casa, conosciuta anche come “casa stregata di Wan Chai”, è composta da due piani e venne costruita fra il 1915 e il 1921.

Era di proprietà di una ricca famiglia di mercanti di Shanghai, chiamata To, e vi abitava un uomo d’affari molto famoso ad Hong Kong, To Chun-man.

Durante la Seconda Guerra Mondiale però Chun-man fu costretto a lasciare la casa in seguito all’invasione giapponese.

Si dice che la casa venne usata dai giapponesi come bordello e che molte donne di Hong Kong vennero rinchiuse nelle sue stanze per diventare schiave sessuali.

Dopo la fine della guerra Chun-man ritornò ad abitare a Nam Koo Terrace, ma morì pochi anni più tardi. La casa rimase di proprietà della famiglia To fino al 1988, quando venne venduta all’azienda YUBA.

Nel 1993 YUBA vendette la casa ad un’altra azienda, la Hopewell Holdings, che ne detiene tuttora la proprietà. Nonostante la Hopewell Holdings abbia richiesto ed ottenuto i vari permessi per poter demolire la casa, i lavori non vennero mai effettuati e Nam Koo Terrace si trova tuttora in stato di abbandono.

I fantasmi di Nam Koo Terrace

30la1p102Molti sostengono che la casa sia infestata dagli spiriti delle donne che vi vennero imprigionate, molte delle quali morirono a causa degli abusi.

Si sono spesso sentite grida provenire dalle stanze della casa e a volte sono state viste strane luci al suo interno.

In particolare, nel 2003, un gruppo di 8 adolescenti decise di passare la notte nelle stanze di Nam Koo Terrace, per vedere se veramente al suo interno succedessero cose soprannaturali.

Nessuna delle 8 ragazze terminò la notte nella casa e, anzi, 3 di loro cominciarono a diventare molto agitate una volta entrate nella casa.

Una in particolare ebbe un crollo psichico e mentre tutte le altre stavano scappando, lei rimase indietro non volendo, o forse non riuscendo, ad abbandonare la proprietà.

Le sue compagne dissero che sembrava avere cambiato improvvisamente personalità e che la voce con cui parlava non era la sua. Chiamarono allora la polizia per portare via la ragazza ma lei rispose con violenza:

ci vollero due poliziotti per poterla trascinare fuori dalla proprietà. Sia lei che altre due ragazze furono portate in ospedale per ricevere cure psichiatriche.

Non è tutto: durante gli anni sono stati ritrovati nella casa e nel giardino oltre 30 cadaveri.

Si dice che chi entra in Nam Koo Terrace abbia delle visioni di donne insanguinate e decapitate e poi si tolga la vita. Nam Koo Terrace sembra proprio un posto da cui stare alla larga, proprio come la foresta di Ahokigahara.

Nonostante i piani della Hopwell Holdings di demolire la casa, sembra che ora la vogliano lasciare in tatta in quanto monumento storico.