Home paranormale fantasmi Il fantasma d’aprile – la triste storia di Doris Gravlin

Il fantasma d’aprile – la triste storia di Doris Gravlin

684
0
CONDIVIDI

La storia che vi sto per raccontare è quella di una giovane donna, Doris Gravlin, il cui spirito appare nel Victoria Golf Club di Victoria, in Canada.

La storia

E’ il 1934, Doris e Victor sono una giovane coppia sposata e con un figlio di 7 anni. Doris lavora come infermiera privata mentre Victor è un giornalista sportivo presso un quotidiano locale.

Purtroppo però Victor cade vittima dell’alcolismo ed è costretto a lasciare il lavoro e la coppia si separa per le troppe incomprensioni.

Nonostante la separazione i due si voglio bene e cercano spesso di riconciliarsi. Anche il 22 settembre del 1936 decidono di provare a parlare della loro relazione e decidono di incontrarsi al Victoria Golf Club per poi fare una passeggiata fino al loro ristorante preferito. Purtroppo non faranno mai più ritorno a casa.

Due giorni dopo la loro uscita i genitori di entrambi avvisarono la polizia che cominciò subito le ricerche, aiutata anche da alcuni volontari.

Il corpo di Doris venne ritrovato da un caddy in riva al mare, con segni di percosse e strangolamento, scalzo che giaceva vicino ad un grosso bastone.

Il corpo di victor venne ritrovato circa un mese più tardi, con le scarpe di Doris ancora nelle tasche del cappotto e si pensò ad un omicidio-suicidio.

Probabilmente Victor non era riuscito a convincere Doris di tornare insieme e, in un raptus di follia, l’avrebbe uccisa per poi togliersi la vita.

Il fantasma

Fantasma d'aprile, Doris Gravlin

Pochi mesi dopo molte persone affermarono di aver visto una donna in riva al mare, ma che questa svaniva nel nulla dopo pochi istanti.

Doris appare come una figura calma, tranquilla, che guarda tristemente verso il mare; la sua visione è molto più nitida rispetto alla notte ed è più facile verderla di mattina.

Non c’è un posto o un orario preciso in cui appare, ma sembra che preferisca la primavera e da qui deriva il suo soprannome “il fantasma d’aprile”.