Home paranormale fantasmi Zona Heaster Shue – il fantasma che ha accusato il suo assassino

Zona Heaster Shue – il fantasma che ha accusato il suo assassino

385
0
CONDIVIDI

Zona Heaster Shue è stata una ragazza morta in circostanze misteriose. Ma proprio il suo fantasma ha aiutato la polizia a fare arrestare il suo assassino. 

La morte di Zona Heaster Shue

Nel 1896 Zona ha 23 anni e si innamora del fabbro del villaggio, Edward Shue, arrivato da poco in città. E’ più grande di lei ed è già stato sposato due volte. Nonostante la sua ultima moglie fosse morta in circostanze mai chiarite, i due si sposano.

Solo tre mesi dopo il matrimonio, Zona viene trovata senza vita in fondo alle scale della casa in cui viveva insieme al marito. A trovare il suo cadavere è un ragazzino che vive poco lontano e che stava facendo una commissione per Edward.

Zona giace a terra, con i piedi uniti, una mano sul ventre e un braccio lungo il corpo. La testa poggiata di lato e gli occhi sbarrati. 

Il ragazzino corre dai genitori, che avvisano la polizia e un medico. I soccorsi tardano circa un’ora e quando arrivano a casa di Zona, Edward ha già portato il cadavere in casa.

L’uomo aveva già vestito la moglie, con un vestito a collo alto e un foulard, andando contro le regole del tempo che volevano che fossero le parenti donne della defunta a lavare e preparare il cadavere per il funerale.

All’arrivo del dottore, Edward rimane accanto al cadavere della moglie, piangendo disperato. Il medico a quel punto, per non disturbarlo, esamina solo superficialmente il cadavere.

Edward impedirà ulteriori esami sul corpo della moglie e la morte viene catalogata come “morte da parto” nonostante non si sapesse se Zona fosse o meno incinta.

Durante la veglia funebre sono in molti a notare lo strano comportamento di Edward e anche la strana mobilità del collo della defunta. La madre di Zona, Mary Jane, che non aveva mai visto di buon occhio il genero, era convinta che fosse stato lui a uccidere sua figlia.

Il fantasma di Zona

Casa di Zona Heaster Shue

Mary Jane decide di pregare molto per mettersi in contatto con la figlia e scoprire la verità. Edward aveva messo delle lenzuola arrotolate nella bara, per sostenere il capo della moglie, e Mary Jane era sicura di avere notato delle macchie che sembravano essere sangue.

E’ il 1897 e cercare di mettersi in contatto con i morti t non è poi così strano. 

Circa quattro settimane dopo la morte di sua figlia, Mary Jane ha delle visioni. Per quattro notti di fila il fantasma della figlia le appare e le racconta cosa sia davvero successo.

Il giorno della sua morte, Zona e il marito avevano avuto una discussione. Edward pensava che la moglie non avesse preparato la cena, si era infuriato e l’aveva attaccata, rompendole il collo e uccidendola.

Dopo il racconto, il fantasma di Zona gira il collo completamente, fino ad avere il viso rivolto verso la parte posteriore del corpo.

Mary Jane non ci pensa due volte e si rivolge a un avvocato, che crede al suo racconto e fa riesumare il corpo di Zona. Dopo l’autopsia si scopre che la donna è morta a causa di una frattura al collo.

Il processo

Edward viene quindi arrestato e sottoposto a processo. L’avvocato di Mary Jane, per ovvi motivi, non vuole usare il racconto del fantasma durante il processo, ma Edward ne è al corrente.

Racconta tutto al suo avvocato che procede a interrogare Mary Jane riguardo le apparizioni di sua figlia. In questo modo spera di screditarla davanti alla giuria.

La donna però non ritratta niente e racconta, convinta, di come il fantasma di sua figlia le sia apparso in sogno accusando il marito di averla uccisa. 

Tutti i presenti credono alla versione della donna e Edward, indignato, si rivolge alla giuria cercando di difendersi.

I suoi modi di fare però non attirano la simpatia del pubblico né dei giurati i quali, dopo solo un’ora, hanno già raggiunto il verdetto: colpevole.

Edward, grazie alla testimonianza del fantasma di sua moglie, viene condannato all’ergastolo e muore tre anni dopo in prigione.

fantasma di Greenrbirer

Vicino al cimitero dove Zona è stata sepolta è ancora possibile vedere un’insegna che recita:

Nel cimitero vicino giace Zona Heaster Shue. Si è pensato che la sua morte, avvenuta nel 1897, fosse avvenuta per cause naturali fino a che il suo spirito è apparso a sua madre, descrivendole come fosse stata uccisa da suo marito Edward. L’autopsia sul suo corpo riesumato ha verificato il racconto del fantasma. Edward, giudicato colpevole di omicidio, è stato condannato all’ergastolo. Questo è l’unico caso conosciuto in cui la testimonianza di un fantasma abbia fatto condannare un assassino.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteBunny Man, l’uomo coniglio con l’accetta
Prossimo articoloTeke Teke
Lilith
Amante dell'horror, del mistero e del macabro sin da bambina, ha deciso di creare questo sito per tutti gli appassionati di horror e macabro. Crea per i suoi lettori articoli unici che rende disponibili in questo sito e nel relativo canale youtube, per veri appassionati del genere.