Home oggetti maledetti bambole maledette Guarda il trasferimento della bambola Annabelle

Guarda il trasferimento della bambola Annabelle

3721
0
CONDIVIDI

Sicuramente tutti conoscete la bambola Annabelle, il pupazzo posseduto reso celebre dal film del 2013.

Attualmente si trova rinchiusa in una teca nel museo dell’occulto dei coniugi Warren, negli Stati Uniti, ma ancora per poche ore.

Il museo sarà temporaneamente chiuso in attesa del trasferimento in una nuova sede e tutti gli oggetti presenti dovranno essere spostati.

Dato che la bambola Annabelle è uno degli oggetti più pericolosi è anche l’oggetto che più suscita curiosità.

E’ stato quindi deciso di mostrare in diretta su Facebook il video dello spostamento della bambola posseduta. L’evento avrà luogo alle 00.30 ora italiana di stanotte, mercoledì 22 febbraio (tecnicamente sarebbe giovedì 23 essendo passata la mezzanotte).

La bambola verrà spostata dalla sua teca in un’altra teca portatile per poter essere trasportata nella nuova destinazione.

Per farlo però, sarà necessario eseguire un rituale di purificazione per evitare che il demone che possiede Annabelle si liberi, provocando serie conseguenze.

Da non perdere!

La diretta è ormai terminata, ma è disponibile un video del rituale che puoi trovare qui sotto.

Trascrizione dell’evento

Benvenuti al Warren Occult Museum, siamo qui in diretta e voi sarete testimoni del trasporto di Annabelle dalla vecchia teca alla nuova teca. L’oggetto più diabolico, più infestato e più malvagio dell’Occult Museum e del mondo. Ora do la parola a Tony che vi spiegherà un po’ di più la storia di Annabelle.

Benvenuti, siamo in diretta dall’Occult Museum, il Warren Occult Museum fondato ne 1952 da Ed e Lorraine Warren e probabilmente l’oggetto più malvagio in questo museo è la bambola Annabelle.

Quello che cercheremo di fare stanotte è di muovere la bambola dalla sua teca sicura qui nel museo a una teca sicura portatile che useremo per fare il nostro evento che ci sarà l’11 marzo in cui avremo 3 oggetti (più uno a sorpresa) presi dal museo che esporremo al ristorante dove ci sarà la conferenza e il buffet e dopo i quali gli oggetti saranno rivelati.

Per prima cosa andrò dalla bambola Annabelle e dirò una preghiera a San Michele Arcangelo. Poi Dan, con molta cautela, trasporterà la bambola all’altra teca che lui stesso ha costruito e che è molto, molto sicura.

Qui c’è la bambola Annabelle, come potete vedere questa è Annabelle, la vera bambola Annabelle. Ora aprirò la teca ma non la toccherò perché non sto indossando i guanti. Questa è la bambola vera e ora inizierò col recitare la preghiera a San Michele Arcangelo

*recita la preghiera*

La preparazione

Ora, Dan ha già immerso le mani in acqua santa ed è già stato benedetto, ha ricevuto la benedizione da un prete cattolico ed è per questo che lo farà Dan, perché è già stato benedetto.

Quindi lo farà Dan, ma prima metteremo ancora un po’ di acqua santa sulle mani di Dan, fatti anche il segno della croce. Dan è cattolico, si è appena convertito al cattolicesimo, e lo sono anche io.

Prendiamo questo molto sul serio, non è affatto uno scherzo e vogliamo farvi sapere che non è uno scherzo. Questa bambola ha causato danni a molte, molte persone e crediamo che sia la responsabile della morte di un giovane che è venuto qui con la sua motocicletta un giorno.

La storia di Lou

Ed Warren stava dando una piccola presentazione nel museo, c’erano circa 10 o 12 persone qui, e mentre stava parlando della bambola e della sua storia ha menzionato un incidente in cui Lou, il fidanzato di una delle due ragazze proprietarie della bambola, aveva avuto un terribile incubo.

Si trovava sul divano e Annabelle era sull’altro lato del divano. Si è svegliato all’improvviso, tutto sudato e ha detto “Oddio, ho appena avuto un incubo terribile”. Donna, la proprietaria della bambola, gli ha chiesto: “cosa è successo?” e Lou ha risposto “Ho appena avuto un incubo terribile. Questa bambola si arrampicava sulla mia gamba e poi mi strangolava a morte”.

Poi ha preso la bambola con entrambe le mani e l’ha scaraventata dall’altra parte della stanza, dicendo “è solo una bambola, non farebbe del male a nessuno”.

Dopo averla scaraventata però, 7 ferite gli sono apparse sul petto, 4 sul petto e 3 sul ventre. Sembravano dei graffi e la maglietta era impregnata di sangue. E’ stato in quel momento che hanno capito di non avere a che fare con qualcosa di non umano.

Mentre Ed spiegava questo, il ragazzo si è avvicinato alla teca e ha cominciato a picchiettare sul vetro dicendo

Questo è solo un mucchio di sciocchezze. Se questa bambola ha graffiato qualcuno, perché non lo fa con me ora?

Ed è stato questo il problema, ha sfidato il demone. Ha sfidato l’incognito, qualcosa di cui non sapeva niente, di intangibile e invisibile, ecco cosa ha fatto.

Ed ha detto a lui e alla sua ragazza di andarsene e tre ore dopo il ragazzo era morto.

La fine del motociclista

Sappiamo cosa è successo perché la sua ragazza non è morta e dopo essere stata dimessa dall’ospedale ha raccontato che l’ultima cosa che ricordava era di stare scherzando sulla bambola con il suo ragazzo, prima che questi perdesse il controllo della moto andando a schiantarsi contro un albero e morendo sul colpo.

Non bisogna mai sfidare un demone e noi non stiamo sfidando questa bambola in nessun modo. Quello che faremo è solamente spostarla da una teca all’altra e lo faremo velocemente.

Dan ora indossa guanti protettivi, ora ve li mostro, sta usando guanti protettivi, si è fatto il segno della croce, ha immerso le mani in acqua santa ed è così che ci si protegge.

La tua pelle non deve venire a contatto con l’aura della bambola, il che significa che non bisogna toccare la sua superficie con le mani.

Lo spostamento di Annabelle

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Molta gente si chiede “come può essere al sicuro nella teca?” Bè, facciamo venire un prete ogni due o tre mesi per farla benedire. Io stesso reciterò un rituale vincolante una volta che sarà trasportata in quella teca.

Ok Dan, ora tocca a te io aprirò questa teca. Ok, veloce, la mettiamo nella nuova teca.

Questa bambola non lascerà mai più questa teca. Ora rimarrà nel museo e poi la trasporteremo nella nuova sede, così non lascerà mai più quella teca. Questa è stata l’ultima volta che qualcuno ha toccato questa bambola per… bè, speriamo per sempre.

Ora voglio recitare un rituale vincolante, prima di farlo facciamoci il segno della croce.

*recita il rituale*

Bene, se volete vedere la bambola dal vivo visitate il sito http://www.warrens.net/, cliccate sull’evento di Annabelle e iscrivetevi, ci sono ancora dei posti disponibili. Nell’evento avremo 3 oggetti: la Shadow doll, Annabelle ovviamente (la Shadow doll è pericolosa quasi quanto Annabelle), il Conjuring Mirror e un oggetto a sorpresa. Visitate il sito e iscrivetevi.

Io, Dan e Linda che sta filmando vi auguriamo una buona notte.

CONDIVIDI
Articolo precedenteL’anima di Poola
Prossimo articoloIl mistero della casa sanguinante
Lilith
Amante dell'horror, del mistero e del macabro sin da bambina, ha deciso di creare questo sito per tutti gli appassionati di horror e macabro. Crea per i suoi lettori articoli unici che rende disponibili in questo sito e nel relativo canale youtube, per veri appassionati del genere.