Home paranormale oggetti maledetti Goldeneagle, la macchina infernale

Goldeneagle, la macchina infernale

609
0
CONDIVIDI

“Christine. La macchina infernale” è un romanzo di Stephen King del 1983 che narra di un’auto che sembra avere una volontà propria e maligna tanto da provocare incidenti mortali. Ebbene, si dice che esista un’auto reale considerata posseduta e maligna. Si tratta di una edizione limitata di una Dodge 330 del 1964 soprannominata Goldeneagle (Aquila dorata).

Goldeneagle, la macchina infernale

Questo tipo di auto è stato prodotto in edizione limitata e ne sono stati fabbricati circa 5.000 esemplari in tutto. Inizialmente doveva essere usata come auto della polizia e in effetti il corpo di polizia di Old Orchard Beach, in Maine, ne aveva acquistati vari esemplari. Tuttavia Goldeneagle non venne mai usata a causa dei suoi difetti di funzionamento:

si dice che cambiasse velocità da sola, senza poter essere controllata, che le cinture di sicurezza si sganciassero da sole e che gli sportelli si aprissero da soli mentre l’auto era in marcia. 

Venne quindi venduta, avvisando i possibili acquirenti dei suoi difetti e con la raccomandazione di farla controllare, e venne comprata da un uomo che la dipinse di color oro, chiamandola “Goldeneagle”. Anch’egli però sperimentò i malfunzionamenti e la lasciò chiusa in un garage fino a quando venne scoperta da un meccanico e collezionista di auto che la volle comprare.

Convinto che i malfunzionamenti fossero dovuti a un difetto di costruzione, smontò il motore e i circuiti e rimontò il tutto.

Le stranezze però continuavano e la gente cominciò a mormorare, giungendo alla conclusione che la macchina fosse posseduta. Intorno all’auto venivano ritrovati quasi ogni giorno cadaveri di piccoli animali,

uccellini e roditori, e una volta una bambina venne investita da un’auto mentre girava in bicicletta poco lontano da casa sua. L’impatto la mandò dritta sotto al paraurti di Goldeneagle.

Anche questo meccanico decise di vendere l’auto e si dice che fra i suoi possessori ci siano stati anche tre poliziotti che terminarono con il massacrare la loro famiglia, suicidandosi in seguito.

Alcuni teppistelli provarono a vandalizzarla e ognuno di loro morì in strani incidenti,

uno colpito da un fulmine, uno in un incidente stradale e uno persino decapitato dopo l’impatto con un camion.

Conclusioni

Semplici coincidenze o Goldeneagle è davvero posseduta? Oggi l’attuale proprietario la tiene ferma, in un giardino. Qualsiasi auto o meccanismo venga a contatto con Goldeneagle smette stranamente di funzionare.

All’inizio il proprietario parcheggiava la sua auto vicino a Goldeneagle, ma dopo pochi giorni smetteva di funzionare.

Portandola da un meccanico scoprì che non aveva più energia. Successe lo stesso con altre 2 auto e il meccanico disse che probabilmente c’era un problema nel terreno sotto al quale parcheggiava l’auto, forse una linea elettrica mal funzionante.

Il proprietario e gli abitanti della città però non ne sono così sicuri e danno la colpa a Goldeneagle, la macchina posseduta.