Home paranormale Viaggio astrale, esperienze fuori dal corpo, sogno lucido, come creare la giusta...

Viaggio astrale, esperienze fuori dal corpo, sogno lucido, come creare la giusta atmosfera?

253
0
CONDIVIDI

La scienza del viaggio astrale

Esiste una differenza tra viaggio astralesogno definito lucido ed esperienze fuori dal corpo. Ma come riconoscere veramente questa differenziazione?

Possiamo raggruppare tutte e tre le manifestazioni con dei denominatori: le informazioni sensoriali che avvengono fuori dal corpo fisico e lo stato di coscienza della persona interessata. Il corpo viene definito un corpo astrale, fantasma, o corpo del sogno. Lo studioso Michael Raduga ha elaborato una teoria definita “La fase”, The Phase.

Sogno lucido, viaggio astrale o proiezione, esperienze fuori dal corpo

Durante il sogno lucido, nel termine puramente accademico, è possibile emergere in un universo parallelo popolato da forme inorganiche. Questo livello si raggiunge attraverso il sogno.

Durante il viaggio astrale invece si effettua una vera e propria estrazione dal corpo fisico. Si osserva la propria figura dormiente dall’esterno e si è in grado di viaggiare in universi a noi paralleli. La scienza ha studiato questo fenomeno attraverso il sonno REM. Secondo gli studi l’esperienza non sarebbe quindi reale, ma interna. Altri invece suggeriscono che il viaggio astrale sia compiuto attraverso lo spostamento della stessa coscienza.

Durante un’esperienza fuori dal corpo avviene l’uscita dal corpo dell’anima, detta anche corpo energetico. Essa viene denominata proprio come un viaggio al di fuori del corpo.

Che cosa implica “la fase”?

Alcuni fenomeni risultano essere associati alla fase oggetto di studio di Raduga: la paralisi del sonno, le esperienze pre morte, il falso risveglio e il contatto con gli alieni.

Dalla stessa fase è possibile attingere a svariate informazioni. Ad esempio: allenare i muscoli, ottenere guarigioni, viaggiare nel tempo, incontrare fantasmi, esaudire ogni desiderio personale.

Come creare l’atmosfera giusta per un viaggio astrale 

Secondo i metodi documentati si può indurre “la fase” attraverso il dormiveglia, la meditazione da svegli o durante il sonno. William Buhlman, esperto di esperienze fuori dal corpo, illustra in modo chiaro il suo metodo con ben 35 anni di pratica alle spalle.

Secondo la sua esperienza, il viaggio astrale altro non è che un viaggio interiore nell’universo multidimensionale. Lo spostamento avviene tramite un’altra dimensione energetica. Il nostro “Io superiore” definito come un guardiano, guiderebbe ogni viaggio astrale per permetterci di realizzarlo.

Secondo l’esperto le cadute nel vuoto durante il sonno sarebbero un ricordo del viaggio astrale intrapreso. Persino la sensazione di sentirsi risucchiati da un’energia indescrivibile descriverebbe il fatto. Ma la paura può decretare il compimento del viaggio astrale o il brusco risveglio.

Come indurre un viaggio astrale?

 

Le tecniche sembrano essere disparate, ma la concentrazione e la costanza giocano un ruolo fondamentale.

Un delle tante tecniche consiste nel ripetere uno schema ripetuto di parole specifiche, come “io uscirò dal corpo” con costanza e concentrazione. Un’altra pone la sua attenzione su un rumore particolare nel silenzio sul quale far leva. Tale suono è impossibile da descrivere e personale, ma concentrandosi su di esso si può dominare la paura.

Fondamentale è non opporre resistenza al viaggio astrale, se veramente lo si desidera. La sua riuscita sarà il frutto di tentativi e duro allenamento.