Home cronaca 80 suicidi in un villaggio indiano di 2.500 abitanti

80 suicidi in un villaggio indiano di 2.500 abitanti

221
0
SHARE

Badi è un piccolo villaggio indiano di 2.500 abitanti nel distretto di Khargone. Cos’ha di speciale?

Purtroppo quello che rende misteriosa questa piccola comunità rurale è l’alto tasso di suicidi: dall’inizio dell’anno, infatti, ben 80 persone si sono tolte la vita. 

I suicidi di Badi

Dall’inizio del 2016 ben 80 persone si sono suicidate nella piccola comunità indiana.

Questo significa che a togliersi la vita in meno di 5 mesi è stato il 3.2% della popolazione.

Oltre a questi 80 suicidi nel villaggio di Badi, nell’ultimo anno ce ne sono stati in totale 381 nel distretto di Khargone, più di uno al giorno.

Queste cifre sono davvero inquietanti e molti sacerdoti hindú si sono messi all’opera da tempo, cercando di esorcizzare il demonio che causa il comportamento suicida.

 Il capo del villaggio ora è Rajendra Sisodiya che ha sostituito il cugino nella sua carica dopo che questi si è impiccato. Purtroppo anche sua madre e suo fratello si sono tolti la vita e Rajendra non ha dubbi, questa è opera di un demone e afferma:

Nel nostro paese ci sono 320 famiglia, e in ognuna di queste si è verificato almeno un suicidio.

suicidi villaggio indiano

Alcuni analisti hanno però attribuito questo triste fenomeno semplicemente all’arretratezza e all’isolamento del villaggio.

Negli ultimi 20 anni, infatti, circa 300.000 contadini si sono suicidati in India perché strangolati dai debiti o a causa di un magro raccolto.

Bastano davvero questi fatti a spiegare la morte del 3% della popolazione?

Alcuni ricercatori sembrano avere un’altra risposta. I suicidi di massa fra i contadini sarebbero da imputare alla depressione causata dai pesticidi. 

Ebbe sì, le sostanze chimiche presenti nei pesticidi usati dai contadini del posto potrebbero causare effetti collaterali, fra i quali proprio la depressione; un caso analogo era anche successo in Cina.

Che i responsabili siano pesticidi, demoni o condizioni di vita pessime, la causa non è ancora stata stabilita con certezza e

ora un comitato è stato incaricato di analizzare tutti i casi di suicidio, uno a uno, per cercare di trovare una causa comune. 

SHARE
Previous articleLa più spettacolare fuga da Alcatraz
Next articleLa vera storia dell’esorcismo di Clara Germana Cele
Lilith
Amante dell'horror, del mistero e del macabro sin da bambina, ha deciso di creare questo sito per tutti gli appassionati di horror e macabro. Crea per i suoi lettori articoli unici che rende disponibili in questo sito e nel relativo canale youtube, per veri appassionati del genere.