Home Review libri “L’inspiegabile”, il libro che nasce da Youtube

“L’inspiegabile”, il libro che nasce da Youtube

140
0

602.000 iscritti, 383 video, oltre 97 milioni di visualizzazioni. Questi, attualmente, i numeri – impressionanti e in continua crescita – del canale Youtube “L’Inspiegabile”.

Il fondatore? Luca Parrella, classe 1977, natio di Bolzano ma residente a Madrid dal 2017.

“L’Inspiegabile” incarna, dal 2015, un punto di riferimento per tutti gli amanti e gli appassionati del mistero. Video e argomenti accattivanti, l’inconfondibile e calda voce di Luca – un autentico “marchio di fabbrica” frutto della natura – a far da ideale cornice ai video stessi.

Dai romanzi di Stephen King – scrittore del quale Luca Parrella è un grande estimatore – divorati sin dall’adolescenza alle nuove frontiere della comunicazione globale. Youtube, appunto, quale palcoscenico preposto al racconto e alla divulgazione di leggende e misteri provenienti da ogni angolo del mondo.

In pochi anni, pertanto, il canale “L’Inspiegabile” si è issato con merito ai vertici del settore. Le innate doti comunicative di Luca Parrella non passano inosservate. È Leonardo Patrignani – scrittore ma, più in generale, poliedrico “uomo d’arte” capace di districarsi con estremo successo tra musica, doppiaggio e romanzi “best seller” – a mettere in moto il meccanismo che porterà alla pubblicazione del libro “L’Inspiegabile”.

La collaborazione con Leonardo Patrignani

Per comprendere le origini del libro, occorre iniziare dalla Prefazione, più che mai fondamentale e chiarificatrice. Dal primo video risalente al 2015 – nato quasi per caso in una notte insonne – al libro. In mezzo, le singolari coincidenze che portano lo scrittore di Moncalieri a contattare Luca Parrella. Dalle esperienze premorte – le cosiddette “near death experiences” – ad un primo, intenso scambio di e-mail tra Patrignani e Parrella. La sintonia tra Luca e Leonardo si rivela tanto immediata quanto determinante. Fatale, potremmo dire. L’idea di partorire un libro è il logico, ovvio passo successivo, il naturale sbocco di una collaborazione nata dalla passione e dalla voglia di approfondire tematiche ai limiti della conoscenza. Il meccanismo è inarrestabile. Nasce, dunque, “L’Inspiegabile”, il libro.

L’Inspiegabile”, un libro da appassionato per appassionati

Luca Parrella ha tanti pregi: anzitutto, l’aver saputo realizzare un canale Youtube d’eccellenza e leader nel settore ma, in modo particolare, quella spontanea capacità empatica di interagire con i propri fan. Una qualità che emerge in tutta la sua forza non solo in occasione delle presentazioni del libro – l’evento di Roma, tenutosi alla libreria Mondadori di Via Cola di Rienzo in data 13 ottobre 2019, è stato, più che una ingessata ed autoreferenziale presentazione, un piacevolissimo incontro tra amici ed appassionati – ma anche nei contenuti del libro e nel modo di donarli al lettore.

La passione di Luca Parrella per il mistero si tocca con mano. Una passione che, inevitabilmente, si lega sempre più all’informatica, al web. Ed è proprio il web l’indiscusso protagonista del libro “L’Inspiegabile”. Il mistero, ormai, corre nell’Internet, nella rete globale. Si spande e si autoalimenta di leggende, di “creepypasta”, di serial killer veri o presunti. Reti social ed i più disparati portali web – ad iniziare dall’insospettabile, vastissimo mondo del “surface web” – fanno da grancassa ad una zona grigia, una tana (usando il termine che accompagna il lettore de “L’Inspiegabile”) – quello legato al mistero, appunto – in grado di elevarsi a fenomeno di massa.

Ma attenzione. Lo sconfinato panorama di leggende, misteri, fenomeni paranormali e complotti – come afferma in più occasioni lo stesso autore – è terreno scivoloso, gelatinoso, composto da realtà tangibilmente inspiegabili ed altrettanta finzione.

Luca Parrella mostra – e non lo nasconde nei video – un approccio scettico verso il mistero, almeno verso alcuni ambiti di questo virtuale oceano chiamato “mistero”. È questo, probabilmente, il miglior atteggiamento che si possa palesare verso un territorio in cui, spesso, il margine tra realtà e finzione si presenta assai sottile.

Diciassette i capitoli che compongono il libro “L’Inspiegabile”: “La tana”, “Pesci nella rete”, “Breakdown”, “La burattinaia di Mountain City”, “Le ultime parole”, “Web circus”, “Oscure presenze”, “Presenze”, “Vero o falso”, “Pillole amare”, “Creepy life”, “Ospiti nella tana”, “I ritornati”, “Ne rimarrà soltanto uno”, “Profili dell’altro mondo”, “La gogna”, “L’enigma della scimmietta rossa”.

Diciassette tappe attraverso le quali si snoda il racconto di misteri, leggende, creepypasta, episodi di cronaca, fenomeni web che lasciano interdetti. Tra i capitoli più interessanti, senza dubbio “Ospiti nella tana”. Un angolo dedicato ai lettori, ai fan. Tre storie, selezionate tra oltre 150, che ben si inseriscono all’interno di un “contenitore” – il libro “L’Inspiegabile” – in cui realtà e leggenda si rincorrono e si accavallano senza soluzione di continuità.

Particolarmente toccante – e al contempo inquietante – la testimonianza di Valerio Curione (presente alla presentazione di Roma): nel suo breve ma efficace “Flashforward” è stato in grado di muovere le giuste corde, tra mistero, coincidenze che hanno dell’incredibile e autentico tormento personale.

L’inspiegabile”, tra modernità e tradizione

Un invito alla lettura, peraltro di un libro appena pubblicato, non deve “spoilerare” i contenuti e le vicende narrate. Senza ombra di dubbio, “L’Inspiegabile” merita di entrare a far parte della libreria personale di tutti gli appassionati del mistero. Tra storie inedite ed altre già toccate nei video, Luca Parrella ha saputo realizzare – con la preziosa collaborazione di Leonardo Patrignani e di tutto lo staff editoriale della DeA – un libro agile, snello, di facile lettura e, soprattutto, ben congegnato e scritto.

Luca Parrella, infatti, non è solo uno youtuber di successo, ma anche artefice stesso del proprio successo. In un canale in cui immagini e voce narrante – la sua – costituiscono gli elementi portanti, i testi – ben scritti, chiari, efficaci e mai banali – rappresentano quel valore aggiunto che, oggi, possiamo apprezzare anche nel più tradizionale cartaceo del libro. Il suo “Ciao ragazzi” ad introdurre i video è divenuto, ormai, una moderna icona. Non solo: testi ben letti, le giuste pause e climax ben calibrate fanno dei video de “L’Inspiegabile” dei piccoli scrigni di divulgazione da custodire e riassaporare a piacimento.

Tutti questi ingredienti distintivi li ritroviamo anche nel libro: lo stile di Parrella emerge sin dalle prime righe. Il libro si legge immaginando la sua voce.

Tra modernità e tradizione, dicevamo. Interessante la presenza – a corredo delle vicende narrate – dei QR Code, in grado di indirizzare il lettore a link di contenuti web tali da arricchire e completare la lettura. Se da un lato la modernità si percepisce chiara e netta, dall’altro il lettore può avvertire – e quindi apprezzare – quelle sfumature fatte di pura tradizione. Il mistero, sebbene rinnovatosi nei contenuti e nei veicoli di diffusione – mantiene e possiede sempre un fascino gotico, uguale a se stesso da decenni, secoli. Il fascino del macabro.

Un tocco che, con abile maestria, Luca Parrella, sa infondere all’interno delle pagine del libro.

Non vi sveleremo di più, non andremo oltre. “L’Inspiegabile” aspetta solo di essere da voi acquistato.

Acquista subito il libro L’inspiegabile

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here