Home leggende metropolitane creepypasta Nascondino da soli

Nascondino da soli

1617
0

Tutti conoscono il gioco del nascondino e tutti ci hanno giocato almeno una volta, ma quello che vi propongo oggi è una variante spaventosa: il nascondino da soli.

Nata come moda in Giappone e chiamato “Hitori Kakurenbo” è presto spopolata in altre parti del mondo, spesso con conseguenze agghiaccianti. Ecco le regole:

  • Non lasciate che il gioco duri più di due ore, potrebbe diventare troppo pericoloso
  • Quando giocate dovete essere gli unici esseri umani presenti in casa
  • Quando vi nascondete restate in assoluto silenzio
  • Per nessuna ragione al mondo uscite dal vostro nascondiglio prima del tempo

Oggetti richiesti:

  • un pupazzo di pezza con braccia e gambe
  • riso sufficiente a riempire il pupazzo
  • un tagliaunghie
  • ago e filo rosso lungo
  • un coltello o delle forbici
  • una vasca da bagno (in alternativa va bene un lavandino)
  • una tazza di acqua e sale

Preparazione:

  1. Usando il coltello o le forbici, aprite il pupazzo di pezza e togliete il contenuto
  2. Riempite il pupazzo con il riso, tagliatevi un’unghia e mettetela insieme al riso all’interno del pupazzo
  3. Ricucite il pupazzo con il filo rosso e poi, senza tagliarlo, avvolgete il pupazzo con lo stesso filo
  4. Riempite la vasca o il lavandino con acqua
  5. Date un nome al pupazzo che sia diverso dal vostro nome, per esempio “Teddy”

 Il gioco:

nascondino da soli

Il gioco deve cominciare esattamente alle 3 della mattina. Al terzo rintocco portate Teddy in bagno e appoggiatelo sul bordo della vasca precedentemente riempita, tenetelo stretto e, guardandolo, ripetete tre volte:

A questo giro sto sotto io!

Dopo la terza volta gettate Teddy nella vasca, uscite dal bagno, chiudete la porta e spegnete tutte le luci di casa. Scegliete una parete che faccia da tana e contate lentamente fino a 10.

Quando avete finito prendete il coltello o le forbici, tornate in bagno e prendete Teddy, gridate “Ti ho trovato, Teddy!” e liberatelo dal filo rosso con cui l’avevate legato. Ora gridate “Teddy, ora tocca a te stare sotto” e rimettetelo nella vasca.

Scegliete un nascondiglio, prendete la tazza con acqua salata e portatela con voi senza versarne il contenuto. Mai.

Rimanete nel vostro nascondiglio senza fare il minimo rumore, controllate anche il vostro respiro. Non uscite per nessuna ragione al mondo, non importa cosa sentiate.

E’ possibile che sentiate rumori di passi, bisbigli, voci, ma per l’amor del cielo non uscite e non versate l’acqua!

Rimanete nascosti fino a che non giunge l’alba, a quel punto potete mettere fine al gioco, in questo modo: prendete un sorso d’acqua salata e tenetela in bocca, non sputatela!

Correte in bagno e cercate Teddy. E’ possibile che non sia più nella vasca, dovrete quindi cercarlo e trovarlo. Assolutamente.

Una volta trovato sputategli l’acqua che avete in bocca e poi versategli sopra l’acqua della tazza e urlate tre volte “ho vinto!”. In realtà avete quasi vinto.

Dovrete ora far asciugare Teddy e poi bruciarlo completamente. Una volta bruciato del tutto allora sì, che avrete vinto.

Tuttavia è possibile che nelle settimane successive sentiate delle presenze strane in casa, voci che vi chiamano, mani che vi afferrano e brividi improvvisi.

Il riso all’interno del pupazzo serve ad attirare gli spiriti, mentre il filo rosso simboleggia i vasi sanguigni. Giocate a nascondino da soli a vostro rischio e pericolo.

Chi riesce a finirlo può commentare qua sotto i risultati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here