Home cronaca Bambino sbranato da un cane. L’animale è stato soppresso

Bambino sbranato da un cane. L’animale è stato soppresso

236
0

Ieri pomeriggio a Colchester, in Gran Bretagna, un cane ha seminato il terrore attaccando un bambino di 4 mesi e ferendo il fratellino di quasi due anni e la mamma. 

I tre sono stati portati all’ospedale dove il piccolo non ce l’ha fatta, mentre per ora la mamma e il fratellino, seppur feriti, resistono.

Il cane è stato prelevato dalla polizia e soppresso, con il consenso del proprietario.

L’attacco

Un vicino delle vittime dice di ricordare un forte abbaiare il giorno dell’attacco. Si trovava in casa sua, a pochi passi dalla casa in cui è avvenuta la tragedia, e ricorda solo l’abbaiare di un cane. Non ricorda di aver sentito delle urla.

Dopo l’attacco un altro vicino, Dave Thompson, ha dichiarato che la polizia è andata a prendere l’animale che sembra essere un Staffordshire bull terrier marrone che è stato poi caricato su un camioncino.

I proprietari del cane sono nuovi della zona ed erano persone abbastanza riservate. I vicini li ricordano mentre portano a passeggio il cane.

E’ la seconda volta in un due mesi che in quella zona avviene un attacco mortale da parte di un cane. E le vittime sono state entrambe dei bambini.

Uno dei vicini è riuscito a vedere uno dei bambini in ambulanza. Aveva il viso ricoperto di sangue, ma l’uomo ancora non sapeva cosa fosse successo.

Il cane

bambino sbranato da un cane

Il cane dovrebbe essere un incrocio di Staffordshire terrier, ma ancora non è stato confermato dalla polizia.

Dalle prime informazioni disponibili sembrerebbe però non essere un pit bull, razza vietata in Gran Bretagna insieme al Tosa Giapponese, al Dogo Argentino e al Fila Brasiliano.

I proprietari sarebbero una coppia di residenti: John Ferdinand, proprietario di una ditta di informatica, e sua moglie Claire che sembra lavorare per la polizia. La notizia viene da un conoscente della coppia ma non è stata confermata dalla polizia.

Per ora i proprietari del cane hanno deciso di non commentare l’accaduto.

Il Kennel Club, l’organizzazione che seleziona le razze canine e organizza mostre, ha rilasciato una dichiarazione questa mattina, affermando che ogni cane è capace di provocare dei danni. Per fortuna, però, questi casi sono molto rari.

La segretaria del club, Caroline Kisko, ha affermato che spesso quando succedono incidenti come questo, ci si sofferma sulla razza del cane.

E’ bene sottolineare che ogni cane ha la capacità di provocare delle ferite a un bambino, ma ogni cane può anche essere un meraviglioso compagno che non mostra mai segni di aggressione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here