Home curiosita Incubi e succubi, alla scoperta dei demoni del sonno

Incubi e succubi, alla scoperta dei demoni del sonno

1755
0

Gli incubi e succubi sono i demoni del sonno. Possono infestare sia gli uomini che le donne, ma mentre i succubi assorbono, gli incubi rilasciano. Da secoli se ne ritrova traccia nella storia e in passato era usati come spiegazione per le polluzioni notturne, soprattutto dei monaci.

Caratteristiche

Le succubi erano considerate demoni femminili. Queste ultime assumevano le sembianze di una donna per giacere con un uomo, rubandone l’energia e il seme. Proprio per questa loro caratteristica erano usate per spiegare le polluzioni, cioè quelle eiaculazioni involontarie che avvengono nel sonno, quindi soprattutto notturne.

Gli incubi, invece, erano considerati demoni maschili, causa degli brutti sogni a cui poi hanno dato il nome. Inoltre, secondo la leggenda, gli incubi usavano il seme prelevato dalle succubi per inseminare le donne, dando così vita a esseri più influenzabili dal demonio. Inoltre, erano usati per spiegare gravidanze indesiderate. Questa inseminazione avveniva perché incubi e succubi sono sterili e questo sarebbe l’unico modo in cui potrebbero avere della discendenza. È proprio da una di queste unioni che, ad esempio, sarebbe nato il Mago Merlino.

Se per gli uomini essere attaccati da una succube non era poi così male, dato che si trattava di avere rapporti con una ragazza giovane, bella e sensuale, alle donne era riservato un destino diverso. Gli Incubi, infatti, commettevano una vera e propria violenza sulle vittime, infliggendo dolore con membri dalle grandi dimensioni e ricoperti di spine.

Secondo la credenza, gli incubi portavano dei cappelli a punta durante le loro uscite nel mondo dei mortali che, a volte, perdevano. L’uomo che avesse trovato uno di questi cappelli avrebbe trovato anche grandi tesori.

Come difendersi da Incubi e Succubi

Incubi e succubi

Nell’antichità vi era una grande paura di questi demoni del sonno e, di conseguenza, vi erano anche rimedi per non venire attaccati da queste entità. Plinio il Vecchio consiglia di fare, mattina e sera, dei massaggi con un particolare decotto. Gli ingredienti per realizzarlo sono: lingua, occhi, fiele ed interiora di serpente. Una volta decotto doveva essere raffreddato in vino e olio per 24 ore.

Demoni del sonno e paralisi notturna

La paralisi notturna (a cui ho dedicato un articolo) è un disturbo del sonno a causa del quale è possibile che una persona si risvegli, ma sia completamente paralizzata. Questo stato può durare qualche secondo o qualche minuto ed è causa di molta angoscia per chi la prova. Qualcuno può avvertire anche una sensazione di pesantezza e costrizione sul petto ed è probabilmente questo sintomo che ha fatto sì che, in passato, venisse attribuito a incubi e succubi.

Secondo la leggenda, questi demoni, prima di possedere l’uomo o la donna che avevano deciso di attaccare, si sedevano sul loro petto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here