Home paranormale case maledette Cecil Hotel – l’hotel maledetto

Cecil Hotel – l’hotel maledetto

1935
0
Cecil Hotel

Il Cecil Hotel ha ispirato la quinta stagione della serie TV “American Horror Story“, ma è famoso soprattutto per essere stato teatro di omicidi, suicidi, violenze e diverse attività sospette nel corso degli anni.

La storia del Cecil Hotel

Il Cecil Hotel sembra essere nato con un’aura oscura. Viene inaugurato a Los Angeles, Stati Uniti, nel 1927 come hotel di lusso con 600 stanze, ma ben presto le cose cambiano. Due soli anni dopo, la Grande Depressione colpisce l’America e la zona in cui l’hotel è stato costruito diventa un quartiere malfamato. Lo stesso Cecil Hotel diventa il ritrovo di senzatetto, prostitute, tossici e criminali, diventando nel tempo teatro di criminalità e violenza. Già nel 1930, solo 3 anni dopo la sua inaugurazione, al suo interno erano già avvenuti ben 4 suicidi.

Violenza, morte e misteri

Nel corso degli anni, però, è stato teatro di avvenimenti ben più violenti, alcuni dei quali passati alla storia. È proprio nel bar del Cecil Hotel, infatti, che viene vista Elizabeth Short, detta “Black Dahlia“, pochi giorni prima del suo efferato omicidio, avvenuto nel gennaio del 1947. O ancora, è stato proprio nel Cecil Hotel che il serial killer Richard Ramirez ha soggiornato nel 1985, mentre il serial killer austriaco Jack Unterweger vi ha soggiornato nel 1991, un anno prima del suo arresto.

Nel 1944, la diciannovenne Dorothy Jean Purcell si trovava nel Cecil Hotel quando, una notte, iniziò ad averi forti dolori addominali. Si recò in bagno dove, con sua grande sorpresa, diede alla luce un figlio. La ragazza non sapeva di essere incinta e, pensando che il bambino sia morto, lo gettò dalla finestra. Non verrà condannata in quanto le verrà riconosciuta l’infermità mentale, ma sarà ricoverata in un ospedale psichiatrico.

Nel 1962 invece, George Giannini sta camminando tranquillo sul marciapiede proprio davanti al Cecil Hotel. Nello stesso momento Pauline Otton, di 27 anni, decide di suicidarsi buttandosi dalla finestra dell’hotel, presso cui stava soggiornando. La caduta ha ucciso entrambi.

Più recentemente, invece, l’hotel è stato teatro della macabra sparizione e misteriosa morte di Elisa Lam, nel 2013. Le ultime immagini della ragazza ancora in vita sono state registrate proprio dalle telecamere di un ascensore dell’inquietante hotel. Le immagini mostrano la ragazza in atteggiamenti strani e inquietanti. Dopo essersi allontanata dall’ascensore, di lei si perdono le tracce. Il suo corpo verrà ritrovato meno di un mese dopo, in una delle cisterne d’acqua sul tetto dell’hotel.

Il fantasma del Cecil Hotel

Nel 2014, ha avuto luogo l’ultimo (per ora) evento inquietante nell’oscuro hotel. Un ragazzo ha scattato una foto all’hotel e in seguito ha scoperto che da una delle finestre del quarto piano si vedeva una figura eterea mentre si sporgeva. Puoi vedere l’immagine nel video qui sotto.

Che sia lo spirito di una delle tante persone che, negli anni, si sono tolte la vita proprio gettandosi da una finestra?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here