Home film facts 5 storie vere diventate film horror (parte 1)

5 storie vere diventate film horror (parte 1)

1859
0

5 storie vere diventate film horror

Spesso la realtà supera la fantasia e accadono cose degne di un film horror. Ecco 10 storie vere che hanno ispirato film horror.

1. Albert Fish:

fishAlbert Fish è stato un serial killer, pedofilo e cannibale statunitense. Ha ucciso molti bambini per mangiarli, inviando anche una lettera alla famiglia di una vittima descrivendo l’omicidio.

Era un masochista e aveva l’abitudine di infilarsi aghi in corpo, soprattutto nell’inguine. Da questa storia è stato tratto nel 2007 un film documentario chiamato “Albert Fish” che racconta la sua storia e mostra le ricostruzioni dei suoi efferati delitti.

2. Cayetano Santos Godino:

El_Nino_De_Barro-Caratula
Cayetano Santos Godino, soprannominato el petiso orejudo (“quello basso con le orecchie grandi”), è stato un serial killer argentino di origine italiana. La particolarità è che il suo primo omicidio l’ha compiuto quando aveva 10 anni, ma il suo primo tentato omicidio risale a quando ne aveva solo sette. Dalla vicenda è stato tratto nel 2007 il film “El niño de barro” (Il bambino di fango)

3. Sylvia Likens

the_girl_next_door_2007

Sylvia Likens è figlia di due giostrai. Dato che sono sempre in viaggio la mandano a vivere con la madre di un’amica per far sì che possa studiare. Purtroppo però la donna presso cui vive si rivela una donna malata, che tortura Sylvia con l’aiuto dei figli fino ad ucciderla. Dalla triste storia di Sylvia sono stati tratti due film, entrambi del 2007. “An american crime” e “La ragazza della porta accanto”.

4. I killer dei cuori solitari

The_honeymoon_killers

I killer dei cuori solitari sono due amanti che uccidono donne sole che cercano l’amore negli annunci dei cuori solitari per poi derubarle dei loro averi. E’ una storia di amore, passione, gelosia, violenza e morte che ha ispirato il film “I killer della luna di miele” del 1969

5. Abe Sada

impero

Abe Sada è stata una donna giapponese che desiderava essere geisha. Purtroppo arrivò solo ad essere una “intrattenitrice” per i clienti delle geishe vere. Mentre lavora in un ristorante conosce quello che diventerà il suo amante, già sposato. Gelosa della moglie di lui lo uccide e gli taglia i genitali che porta con sé fino alla sua cattura. La vicenda ha ispirato molti film fra cui il più famoso è “L’impero dei sensi” del 1976

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here